Dal 14 al 28 ottobre a Grottammare "Fuori dal buio", un ciclo di incontri contro l'ansia

Dal 14 al 28 ottobre a Grottammare “Fuori dal buio”, un ciclo di incontri contro l’ansia

GROTTAMMARE – Un ciclo d’incontri, sull’ansia, lo stress e gli effetti che questi hanno sulla psiche e sul corpo umano sarà ospitato nelle giornate del 14 e del 28 ottobre e del 4 novembre, presso la Sala Consiliare del Comune di Grottammare, alle ore 15.

Il ciclo di incontri “Fuori dal Buio” promosso dall’Associazione di volontariato Insieme Onlus, con il patrocinio del Comune di Grottammare, si pone come obiettivo quello di informare, sensibilizzare e di aiutare e sostenere le persone che soffrono di ansia e attacchi di panico. Durante tre incontri verranno trattati temi inerenti al terremoto, ai “disagi del nostro tempo” e ai “mali dell’anima”, come le reazioni da stress dopo eventi catastrofici e le difficoltà di adattamento connesse. Gli incontri illustreranno in che maniera questi disagi si sono amplificati nell’ultimo periodo ma, soprattutto quali sono le strategie per combatterli e riuscire a raggiungere quelle certezze che in determinati momenti vengono a mancare.

Gli eventi catastrofici legati al recente terremoto avvenuto nel Centro Italia e le numerose scosse che si sono susseguite hanno portato psicologi e cittadini a fronteggiare le conseguenze psicologiche che tali avvenimenti naturali hanno creato nella popolazione. Tali calamità superano infatti l’ambito della comune esperienza e dal punto di vista psicologico rappresentano dei veri e propri traumi che possono generare uno stato di disagio psico-fisiologico e di malessere che spesso si associa a sindrome ansiose. Questa accade perché intaccano qualcosa di profondo legato all’identità sia individuale che di comunità e incidono inoltre incidono sulle certezze che ci siamo costruiti nella nostra quotidianità, generando preoccupazione per il futuro.

Per questi e altri motivi l’organismo è esposto ad un enorme livello di stress ed il cervello si attiva istantaneamente per tentare di ripristinare il normale funzionamento fisiologico. Questo processo naturale a volte può non avvenire linearmente e andare incontro a dei blocchi o compromissioni. Ecco quindi la ragione per la quale gli specialisti cercheranno di rispondere e informare la cittadinanza rispetto a questo tema e ad altre domande sui fattori di protezione e di rischio, sugli accorgimenti da adottare e su come affrontare le sfide quotidiane. Tutti questi quesiti saranno discussi nel corso dell’appuntamento del 14 ottobre.

La giornata del 28 ottobre inizierà invece con un approfondimento del concetto di stress e una rassegna ed analisi sui “falsi miti” diffusi sull’argomento. Verranno chiarite le differenze esistenti tra stress “negativo” e stress “positivo”, i legami tra stress e malattia (organica e psicologica) e i meccanismi attraverso i quali determinati eventi diventano stressanti per alcuni individui, la valutazione soggettiva dell’evento e la connessione tra questa e il sistema motivazionale dell’individuo, le strategie cognitive e comportamentali messe in atto dalle persone per fronteggiare le situazioni difficili (strategie di coping).

L’incontro proseguirà mediante l’approfondimento e l’analisi delle varie strategie di coping (centrato sul compito, sulle emozioni o sull’evitamento) e delle circostanze in cui determinate strategie di coping diventano dannose per l’individuo.

L’ultima parte dell’incontro verterà sull’autostima, le sue correlazioni con il benessere e con la vita personale e lavorativa, i fattori di vulnerabilità che portano allo sviluppo di un inadeguato livello di autostima e i conseguenti processi cognitivi disadattivi. Verranno infine presentate delle linee guida per incrementare il proprio livello di autostima.

A concludere, nella giornata del 4 Novembre, quale ultimo incontro del progetto “Fuori dal Buio”, saranno presenti specialisti non solo in prima linea nella lotta per la salute mentale ma anche pionieri nella cultura dell’auto-mutuo-aiuto, come definito anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità “l’insieme di tutte le misure adottate da non professionisti per promuovere, mantenere e recuperare la salute, intesa come completo benessere fisico, psicologico e sociale di una determinata comunità”.

Verrà trattata l’importanza delle relazioni con gli altri e del sostegno reciproco, la qualità della vita e il disagio relazionale, con testimonianze dirette di membri e facilitatori dei gruppi Auto-Mutuo-Aiuto Insieme Onlus.

Relatori degli incontri saranno i dottori Clarice Mezzaluna, Lorenzo Flori, Fabiana Bizzoni, Valerio Castellucci, Dr.ssa Tiziana Ciccioli, Marika Ferri, Emanuela Nittoli, Marco Forti, Fiammetta Monte, Rosaria Laura Marzullo, Pino Pini e Gianluigi Innocenti. L’evento si avvarrà della partecipazione della Sipsi, Società Italiana di Psicologia e Psichiatria, Studi Cognitivi di San Benedetto del Tronto e dell’associazione Emdr.

L’evento è gratuito non occorre registrarsi. Alla fine degli incontri verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Durante gli incontri verrà offerto un coffee break.
Per informazioni: Tel. 366/3623811- 342/8777135, info@insiemedap.it e sul sitowww. insiemedap.it Associazione di Insieme Onlus Ansia Attacchi di Panico Agorafobia.